Assistenza anziani a domicilio: come funziona

Assistere i genitori che hanno problemi di salute o di mobilità, può diventare una vera sfida per i figli. Infatti, far conciliare la cura dei genitori anziani con gli impegni di lavoro e familiari è tutt’altro che facile. In questi casi i servizi di assistenza anziani a domicilio diventano una necessità.

In alcuni casi è l’ASL territoriale ad erogare i trattamenti infermieristici, medici e riabilitativi, ma in altri casi bisogna invece affidarsi ad operatori privati competenti. Vediamo allora come accedere a questi servizi e in cosa consistono.

Assistenza domiciliare anziani: cos’è e come richiederla

Il Servizio Sanitario Nazionale prevede la possibilità di accedere a servizi domiciliari per anziani, disabili e persone non autosufficienti che convivono con patologie croniche. È bene precisare subito che non tutti hanno diritto a questi servizi, ma solo quelle persone in grado di dimostrare una riduzione delle capacità fisiche, psichiche e sociali.

La trafila burocratica ha inizio con una valutazione dei bisogni della persona, che possono essere non solo di tipo sanitario, ma anche sociale. È in questo modo che si definisce il Piano Assistenziale Integrato.

Quando dalla valutazione emerge un’effettiva necessità di assistenza domiciliare per anziani (e non solo), l’ASL territoriale si attiva in collaborazione con il Comune per erogare i trattamenti necessari. Lo scopo è stabilizzare le condizioni cliniche della persona, rallentarne il peggioramento e migliorare la qualità della vita del paziente.

In genere i tempi di attesa per ottenere l’attivazione del servizio non superano le 2 settimane. Chi ha bisogno urgentemente di un servizio di assistenza domiciliare anziani, può invece rivolgersi ad appositi enti privati, che sono in grado di soddisfare le esigenze dei pazienti con competenza e professionalità.

Assistenza domiciliare programmata o integrata?

L’assistenza domiciliare può essere di due tipi: programmata o integrata. L’assistenza domiciliare programmata (ADP) consiste in prestazioni sanitarie, riabilitative e infermieristiche che sono strettamente legate ad una malattia ed è quindi limitata nel tempo. Si attiva mediante richiesta presentata al medico di fiducia o all’ASL competente per territorio.

Si tratta di servizi erogati a persone che non sono in grado di raggiungere le strutture sanitarie, perché non possono camminare e non sono trasportabili con dei comuni mezzi. Sono esclusi quindi quegli anziani che possono camminare, anche se hanno difficoltà nella deambulazione.

L’assistenza domiciliare integrata (ADI) ha invece carattere continuativo e consiste in prestazioni di tipo sanitario e sociosanitario che si rivolgono a persone fragili, come ad esempio anziani non autosufficienti o anziani affetti da Alzheimer o altre patologie tipiche dell’età.

In questo caso sono compresi anche i servizi di cura della persona, oltre che i trattamenti medici, infermieristici e riabilitativi. In base alle esigenze del paziente, entrano quindi in gioco operatori socio-sanitari, medici, infermieri o terapisti specializzati. Queste figure possono erogare i trattamenti anche per un periodo medio lungo.

L’assistenza domiciliare integrata si rivolge a persone che sono state dimesse dall’ospedale o che sono colpite da patologie psichiche o da una malattia temporaneamente invalidante. Si rivolge anche a neurolesi, malati terminali e anziani che hanno subito gravi fratture.

L’iter burocratico per ottenere questo tipo di assistenza domiciliare per anziani, malati e disabili, parte sempre dal medico di medicina generale, che avvia la procedura dopo aver ricevuto il consenso dal paziente o da un suo familiare.

assistenza anziani a domicilio

Assistenza anziani domiciliare e ospedaliera

Come richiedere l’assistenza domiciliare anziani dopo un ricovero? È possibile ottenere l’ospedalizzazione domiciliare quando sono necessari degli interventi di tipo diagnostico, terapeutico e riabilitativo che siano circoscritti nel tempo e caratterizzati da una certa complessità.

In questi casi interviene un’equipe specializzata e dotata di inquadramento ospedaliero. Questo team di professionisti si occuperà dell’assistenza medica e infermieristica in modo continuativo, sia di giorno che di notte.

Se occorre, il paziente può richiedere anche ausili per deambulare e per le funzioni fisiologiche, oppure bombole di ossigeno e tutte le attrezzature che si rendono necessarie in base alle proprie condizioni di salute.

Quando le condizioni cliniche si sono stabilizzate, l’ospedalizzazione domiciliare si può sostituire con l’assistenza domiciliare integrata.

Assistenza anziani a domicilio a Mentana

Nel Comune di Mentana i servizi di assistenza domiciliare anziani e disabili, sono di competenza del CAD, il Centro Assistenza Domiciliare dell’ASL Roma 5. L’attivazione del servizio richiede l’intervento del medico di medicina generale se il paziente si trova al suo domicilio o presso una RSA. Nel caso di dimissioni ospedaliere, sarà la stessa struttura ospedaliera ad attivarsi.

Dopo la presentazione della richiesta, l’Unita Valutativa Territoriale effettua una valutazione per verificare che la persona abbia i requisiti per accedere all’assistenza domiciliare anziani dell’ASL. Presso il CAD si posso attivare vari servizi e trattamenti, dalle visite specialistiche alle prestazioni infermieristiche e fisioterapiche, dalla concessione di presidi sanitari alle valutazioni per l’assistenza domiciliare per i malati di Alzheimer.

Il CAD ha sede presso la Casa della Salute di Zagarolo, in via Borgo San Martino 3, al primo piano. Il ricevimento al pubblico è previsto dalle 9:00 alle 11:30 lunedì, mercoledì e venerdì. Il CAD è accessibile anche al telefono, chiamando lo 06 95 32 28 25.

Chi ha bisogno di assistenza anziani domiciliare, potrebbe aver bisogno anche della consegna di farmaci a domicilio. Farmascooter offre questo servizio anche a Mentana e in alcuni Comuni limitrofi e ti permette di evitare la fila sia dal medico sia in farmacia.

I farmaci vengono consegnati in una busta chiusa e anonima, così la tua privacy è al sicuro. Grazie agli scooter ecologici di Farmascooter, le emissioni inquinanti sono pari a zero. I clienti che consigliano Farmascooter ad amici e parenti, hanno l’opportunità di azzerare i costi del servizio. Per i primi 30 giorni puoi anche provare Farmascooter gratis e senza impegno!

Clicca per condividere

Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su email
Email

Argomenti correlati

Prova il servizio. 30 giorni di consegne gratuite